Logopedia

La Logopedista si occupa dei disturbi fonetici e dei disturbi evolutivi del linguaggio, ossia degli errori di pronuncia, del ritardo o della distorsione delle tappe di acquisizione del linguaggio; dei disturbi specifici di apprendimento cioè delle difficoltà a leggere, scrivere o contare (dislessia, disortografia, disgrafia, discalculia) e a dire e/o costruire correttamente la frase; delle balbuzie, cioè quando parlando ci si “inceppa” o non si riesce a parlare in modo “sciolto”. 

Queste difficoltà possono essere presenti in bambini bilingue, in soggetti iperattivi, con difficoltà nella relazione, con inadeguatezza socio-culturale, bambini sordi, con sindromi genetiche (es. Sindrome di Down) o con disturbi pervasivi dello sviluppo (autismo).

 

Alcune difficoltà di comunicazione, linguaggio e articolazione possono verificarsi anche in età adulta o involutiva in seguito a ictus, traumi cranici, malattie neurologiche o degenerative (malattia di Parkinson, sclerosi multipla etc.); queste sono ad esempio l’afasia, la disartria, la demenza, i disturbi cognitivo-comunicativi.

La Logopedista inoltre affronta anche problemi di voce come la disfonia, cioè quando la voce manca, è debole o è rauca per qualsiasi motivo; delle difficoltà di deglutizione come la disfagia derivata da danni neurologici, traumatici, da alterazioni delle strutture della bocca, etc. e della deglutizione disfunzionale, una deglutizione ‘infantile’ in cui la lingua spinge contro i denti.

Referente del progetto presso la nostra sede: Dottoressa Stellino Giulia

Foto Progetto Logopedia.jpg